Passa al contenuto

Seguimi su Instagram

INVECCHIARE È PROIBITO!

Email di contatto

GHEE: il superfood che non puoi perdere

GHEE: il superfood che non puoi perdere

Negli ultimi anni, il Ghee (detto GHI) ha guadagnato popolarità come superfood, ma cosa c'è dietro a questa sostanza dorata e burrosa? In questo blog, esploreremo la scienza che sostiene il Ghee come un alleato della salute, sfatando al contempo i miti che circondano l'idea che "troppo burro" faccia male e magari se arrivi fino alla fine troverai la migliore fonte di GHEE a cui affidarsi in italia! Buona lettura!

Il Ghee, una forma di burro chiarificato, va oltre la sua controparte convenzionale. Attraverso un processo di riscaldamento e filtrazione, il Ghee elimina impurità e proteine del latte, offrendo una sostanza ricca di grassi saturi, che racchiudono preziose vitamine e minerali che solo lui e pochi cibi al mondo possono regalarci.

Al contrario della convinzione comune, gli studi scientifici dimostrano che i grassi saturi non sono automaticamente dannosi, e il Ghee ne è un esempio emblematico.

MITO NUMERO 1 = Il GHEE contiene solo grassi saturi

ERRATO. Questo mito dal pensiero ormai tramandato da decenni o più dalle persone che sono convinete che qualsiasi grasso derivato dagli animali contenga solo grassi saturi, invece contiene uno splendido rapporto del 36% grassi monoinsaturi (si come quelli del tuo amato olio d'oliva), circa 46% di grassi saturi e il restante circa 18% da grassi polinsaturi.

MITO NUMERO 2 = Il GHEE aumenta il colesterolo cattivo

Uno dei miti più diffusi è la convinzione che i grassi saturi nel burro contribuiscano ad aumentare il colesterolo cattivo. Tuttavia, la ricerca scientifica suggerisce che il Ghee può effettivamente migliorare il profilo lipidico, aumentando il colesterolo buono (HDL) e mantenendo un sano equilibrio.

MITO NUMERO 3 = Troppo burro fa male

Perdonami, ma perchè? Sai che è un grasso animale? Sai che la nostra fonte principale di cibo era la carne in natura, carne grassa con tutte le frattaglie in mezzo ricche di collagene e tantissimi altri nutrienti che ti stai perdendo?!

Il GHEE per quanto sia un derivato Lattiero Caseario non presenta le componenti negative del latte (come l'alcaloide morfina, peptidi derivati ​​dall'alfa-caseina, delle beta-caseina (beta-casomorfine; beta-casorfina), dall'alfa-lattoalbumina (alfa-lattorfine) che non ci crederai ma si comportano come antagonisti degli oppioidi. 

Questo per farti riflettere ci come il latte viene ancora oggi consumato per i suoi spiccati benefici sul calcio per le ossa, ma dov'è l'evidenza? Sapevi che il rapporto Calcio:Fosforo presente nel latte non rispecchia il nostro rapporto? Quindi non può funzionare! Devi accettare che siamo diversi come specie, non siamo vitelli!

Stai solo compromettendo il tuo stesso rapporto calcio:fosforo e in più stai aumentando la dipendenza verso un cibo tramite sostanze psicoattive!

Hai la fortuna di poter consumare un grasso lattiero caseario rendendolo moooolto simile al grasso puro animale delle carni e non lo sfrutti?

Basterebbe sostituirlo con il grasso della carne no? Se è grass-fed certo! Ma purtroppo il 99% delle persone non può permettersi carne di ottima provenienza, con il rischio di consumare un po' di grasso "inquinato".

BONUS : il burro è davvero un cibo salutare?

Pensala così, spesso tendo a ricordare ai miei clienti che tutto ciò che ci viene offerto dalla natura ha sempre un senso, e non parlo di grano, ma di ciò per cui abbiamo cacciato per anni per sopravvivere.... il cibo animale! 

Contrariamente alle ricerche vegane dove costantemente si rilevano deficit di nutrienti vari, per il GHEE e per le diete carnivore si presta sempre il contrario!

Le diete vegane o magari alcuni piani alimentari costituiti da troppe verdure non sono un valido aiuto per compensare i minerali e vitamine nella dieta, così considerate l'idea di consumare meno latte e meno verdure in rimpiazzo del vostro nuovo grasso preferito!

Praticamente sei carente in tutto, e non ho citato l'argomento degli Verdure : il pericolo nascosto di cui nessuno ti parla.

Mentre, se provi a guardare il mondo carnivoro (animale) trovi sempre ottime evidenze in termini nutrizionali!

Eppure se fai una breve ricerca online trovi tutto il contrario, il problema? Mal interpretazione e studi fatti bene sono ormai una rarità quando si tratta di sapere la verità, ti porto un esempio:

Uno studio condotto dalla Harvard School of Public Health [Pan 2012] ha affermato che il consumo di carne rossa aumenta il rischio di morte per tutti i tipi di malattie, comprese quelle cardiache e il cancro. Si trattava di uno studio epidemiologico che, per sua natura, non è in grado di dimostrare causa ed effetto; pertanto, anche se fosse stato il miglior studio epidemiologico mai realizzato sul pianeta, sarebbe stato impossibile per gli autori concludere che la carne rossa causa la morte.

Di seguito sono riportati solo due dei problemi che ho notato in questo studio:

C'erano due enormi gruppi di persone in questo studio: il Nurses' Health Study (oltre 120.000 donne) e l'Health Professionals Follow-up study (oltre 50.000 uomini).

Ogni 2 anni, alle infermiere veniva chiesto quanto spesso avessero mangiato carne rossa negli ultimi 2 anni. Ogni 4 anni, agli operatori sanitari maschi è stato chiesto quanto spesso avessero mangiato carne rossa nei 12 mesi precedenti. Ve lo immaginate?

Anche se tengo traccia di ciò che mangio in un registro alimentare giornaliero, se mi chiedeste cosa ho mangiato l'ULTIMA SETTIMANA (per non parlare di 1-2 anni fa), onestamente non saprei dirvelo. Naturalmente, questi questionari non sono in grado di dirci quanto spesso le persone dimentichino, sottovalutino o forse addirittura mentano su ciò che hanno effettivamente mangiato.
È successo che le persone che hanno riferito di mangiare più carne rossa al giorno, hanno anche una maggiore probabilità di:

- fumare sigarette
- essere sedentari
- pesare di più
- avere il diabete
- mangiare in eccesso
- bevevano alcolici

e così via... uno studio va fatto bene, altrimenti sono tutti esempi eccellenti per confonderti le idee e farti impazzire!

Qui ti stupirai, ti mostro una statistica degli stati più consumatori di carne "grassa" nel mondo e noterai come il gruppo che consuma "meno grassi saturi" ha la più alta mortalità per problemi cardiovascolari, al contrario dei posti con il più alto consumo di carni grasse al mondo hanno il minor tasso di mortalità!

Come può un alimento che dona tutto ciò che ti serve (grassi e proteine) essere un problema?

Ma no, molto meglio abbuffarsi di piante e di calorie vuote, anti-nutrienti e fibre che non hanno alcun apporto nutritivo no? Scherzi a parte.

Io direi che una dieta basata solo su verdure diventa molto più che un problema, se vedi le persone che si sono basate su una dieta vegana hanno livelli ridotti di colesterolo....e ti sembra normale? Dove li produci gli ormoni senza quello? 

Mangia il tuo grasso animale, ti lascio il link per prenderne uno serio, io lo chiamo "Oro della natura".

Primalfarma è la prima azienda ad offrire un burro (GHEE GRASS-FED) da latte di tipologia A2 ottenuto interamente da mucche Angus irlandesi allevate naturalmente al pascolo e senza uso di antibiotici e medicinali.

L’allevamento al pascolo garantisce il ritrovamento nel burro Ghee di tutti quei polifenoli e molecole bioattive antiossidanti e anti-infiammatorie che troviamo nell’erba fresca, rendendo quindi il burro ghee Primalfarma una vera e propria evoluzione del classico burro Ghee, puoi usare adesso il mio codice sconto personale: "DARIOCOACH" per avere un extra 10% su tutto l'ordine!

Nutriti di cibo vero e di energia vera, gli zuccheri li lasciamo agli altri!

- Dario Nizzari | Biohacker & Performance Coach

Supporto Chat 24/7

Cercami quando vuoi, chiedimi qualsiasi cosa in qualsiasi Momento!

"Chatta con me su Whatsapp"

Risultato, Chiarezza e Dedizione

Sei Seguito/a a 360° in Ogni Campo, Ogni Singolo Giorno

COSA FA UN BIOHACKER?

100% PURA SCIENZA!

Non parlo per sentito dire, ma per risultati basati sulla scienza.